Tra fasti ottomani e Bella Epoque. A Firenze l’arte di Fausto Zonaro

JpegHa aperto i battenti, a Palazzo Medici Riccardi di Firenze, la mostra Tra fasti ottomani e Bella Epoque. A Firenze l’arte di Fausto Zonaro. Si tratta di un’esposizione volta a far conoscere meglio l’arte di Fausto Zonaro, pittore italiano a cavallo tra Otto-Novecento, veneto di nascita (Masi), che ha attraversato e sperimentato vari momenti e tecniche della pittura europea. E sono proprio i viaggi per i maggiori centri artistici italiani, attraverso l’esplosione impressionista parigina, fino allo sconvolgimento estetico dal romanzo Costantinopoli, di Edmondo De Amicis, e la successiva partenza per l’Oriente a fortificare la curiosità geografica e finanche antropologica dell’artista. A Istanbul Zonaro aprirà un importante atelier e raggiungerà l’apice del successo diventando pittore di corte, per ben vent’anni, del sultano Abdülhamid II.

L’esposizione fornisce un bellissimo spaccato della genuina attività di questo maestro, attento regista di luci, colori e profumi legati alle molteplici declinazioni delle località Mediterranee. Oltre alle autentiche ubriacature di luce levantina dei dipinti -già parecchio conosciuti- ascrivibili alla produzione orientalista, la mostra ci accompagna in quello che si configura essere quasi un Grand Tour nell’Italia ottocentesca: tra paesaggi e città attraverso le sue scuole pittoriche di ascendenza ora regionale, ora europea.

Ed è così che in tele come Il banditore (1886) veniamo a conoscenza di una Napoli scomparsa ma miracolosamente vivida, o nelle numerose marine solchiamo i mari a bordo di un battello scorgendo orizzonti altri.

Per info dettagliate sul pittore rimandiamo al sito web http://www.faustozonaro.it/

Jpeg  Jpeg JpegJpeg  Jpeg Jpeg   Jpeg Jpeg

Arte, storia dell'arte / , , , , ,

Informazioni su Martin_oig

Il mio nome è Michele Porcelluzzi, sono uno studente e appassionato di storia dell'arte con l'hobby della scrittura (tra i tanti). Mi piace scrivere -ahimè- di cattiva conservzione del patrimonio culturale, storia dell'arte, cultura in generale, letteratura, segnalazione di eventi, segnalazione di artisti ecc.. Il campo in cui mi muovo per passione è soprattutto il Seicento, il secolo di Caravaggio, Bernini e molti altri. Tuttavia adoro e amo davvero tutta l’arte, dai graffiti rupestri alla Merda d’artista contatti: http://martin-oig.blogspot.it/

I commenti sono chiusi.