Pride. Un’incredibile storia vera.

Film così non ne capitano spesso, soprattutto perché storie del genere non succedono tutti i giorni. Pride è un sorprendente film inglese che ha dentro di sé tutti i connotati per essere ricordato. Racconta la straordinaria vicenda di attivisti del movimento LGBT londinese che decidono senza non poche perplessità di appoggiare lo storico, nonché il più lungo sciopero indetto dall’Unione nazionale dei minatori. Siamo nel 1985 e la società rappresentata non è proprio una società aperta alle tematiche LGBT, la messa in scena cade anche nello stereotipo e nel prevedibile ma il tutto è inserito in una cornice divertente e comica che allieva il pensiero e lascia che lo spettatore corra indietro anni, negli anni di conservatorismo del governo Thatcher, negli anni in cui l’AIDS è fortemente presente, in cui le comunità gay sono ghettizzate e respinte anche nel più genuino gesto di solidarietà verso una lotta, quella dei minatori.

Pride-DE-PosterUna lotta che sembra aver poco a che fare con il loro mondo,  ma audace è l’idea di questi ragazzi di combattere contro le ingiustizie e per i diritti indipendentemente dal personale coinvolgimento. Questo film vi stupirà, vi stupirà per la  leggerezza e la spontaneità con cui tocca temi importanti, vi emozionerà perché parla di una storia realmente accaduta e porta con sé tutta la speranza di continuare a vedere storie del genere ancora oggi, anche in questi anni, magari anche nel nostro paese.

Pride è un inno a unire le forze, le voci, le vite personali per combattere contro le ingiustizie, che siano degli operai, o degli studenti o degli omosessuali, non importa. La storia dietro Pride lo dimostra, lo dimostra con la forza e la conoscenza che il mondo LGBT, esperto nelle proteste, portava a questo gruppo di minatori, e lo dimostra il Gaypride dell‘ 85 per le strade di Londra aperto dall’unione nazionale dei minatori e ancora il decisivo appoggio della comunità dei minatori per abrogare la legge che vietava di parlare di omosessualità in pubblico.

Pride esce nelle sale italiane l’11 dicembre, premiato come Miglior Film dell’Anno al British Independent Film Awards ed entra con forza nella lista dei film da non perdere.

Foto del 1985 scattata durante una parata a supporto dei minatori

Precedente FRANCES HA. La musa precaria del cinema indipendente. Successivo L'Italia. Il paese ideale per la bicicletta?