Mannarino alla Feltrinelli

iscrivetevi a:

http://www.facebook.com/pages/oltreilguardo/210146735666420

16/06/20011 Firenze, Feltrinelli – ore 15,30

Dopo qualche minuto di attesa, causa il solito ritardo ferroviario, arriva A.Mannarino.

Irriverente, ironico e divertito, intrattiene il pubblico con cinque pezzi estratti dal suo ultimo album: “Maddalena”, “ultimo giorno dell’umanità”, “statte zitta”, “rumba magica”, “serenata lacrimosa”.

L’atmosfera della libreria, grazie ai colori della sua musica, ai suoni zingareschi della fisarmonica, al canto appassionato di Alessandro, si trasforma improvvisamente in un “Trastevere Grand Hotel” -per dirla con le sue parole- dove la forza della passione e del naturale errare umano, ma anche divino, aggrediscono dogmi culturali secolari.

oltreilguardo

 

 

Precedente La diversità dell'alba Successivo Riprende la protesta spagnola