Cinque fotografie per ricordarsi di Berlino

Berlino è una di quelle città che prima di farsi vedere si anticipa con i racconti ascoltati da amici che ci sono passati, da conoscenti che venderebbero l’anima pur di viverci e da storie che ti rendono nervosa ancora prima di arrivare.

Berlino in cinque fotografie, perché Berlino è fortemente visiva, colorata, oserei dire, fotografica.

Soprattutto Berlino, più di altre capitali, va immortalata, fermata in quelle ore in cui la si vive perché avverti, sin da subito, quel cambiamento frenetico che ancora la persuade e le cambia volto continuamente.

Con i veli neri appesi sui palazzi della storia e i murales a far da sfondo agli artisti europei, Berlino sembra davvero essere quello che Londra è stata per le generazioni passate.

Vi lascio cinque fotografie per ricordarvi di Berlino.

 

 

 

Berlino si ricicla ogni giorno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Berlino è sulle rive del suo fiume, è negli spazi che concede all’arte.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Berlino è nel silenzio del passato. È in questo memoriale che ti soffoca una volta che sei al suo interno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Berlino è ciò che rimane dei confini.


Berlino è  da vedere nell’estate accesa, al crepuscolo, da uno dei suoi ponti nell’est, da uno dei quartieri in cui si respira ancora quell’aria di capitale innovativa, bohémien, artistica e leggiadra che tutti i ragazzi di qualunque generazione vorrebbero vivere per mesi.

 

 

 

F.K.

Precedente Lo scempio delle chiese di Napoli Successivo Perché fallisce un'eccellenza italiana